Resta collegato

Lunedì, 10 Luglio 2017 21:25

Planned Parenthood smascherata da un documento del 1952

Vota questo articolo
(4 Voti)
 
Recentemente la fondatrice e Presidente dell’associazione Culture of Life Africa, Obianuju Ekeocha, ha reso noti attraverso Twitter alcuni antichi pamphlets della multinazionale abortista Planned Parenthood nei quali si dice chiaramente che l’aborto è a tutti gli effetti un omicidio.
 
In uno di questi pamphlets del 1952 intitolato “Pianifica i tuoi figli per la salute e la felicità”, Planned Parenthood afferma che l’aborto non è un contraccettivo: “Un aborto richiede un’operazione. Si uccide la vita di un bambino dopo che questa ha avuto già  inizio. È pericoloso sia per la tua vita che per la tua salute”.
 
Inoltre, viene spiegato che l'aborto "può causare infertilità. Poi, quando desideri un figlio non potrai averlo. Il controllo delle nascite semplicemente posticipa l'inizio della vita; l'aborto uccide la vita".
 
Rispondendo alla pubblicazione di questi pamphlets, la Presidente del National Right to Life, Carol Tobias, ha scritto su Twitter che Planned Parenthood sa perfettamente che “l’aborto mette fine alla vita di un essere umano innocente”.
 
Planned Parenthood ha iniziato la sua “attività” un secolo fa come clinica di controllo delle nascite a Brooklyn, sotto la supervisione di Margaret Sanger. Nel 1970, quattro anni dopo la morte della Sanger, l'organizzazione aveva già realizzato il suo primo aborto legale nella città di Syracuse, nello Stato di New York.
 
Nel 1976, a causa della sentenza Roe v. Wade (che legalizzò l’aborto in tutti gli Stati degli USA), l'organizzazione aveva effettuato già 70.000 aborti in un anno e attualmente supera i 300.000 (il 35% di tutti gli aborti degli Stati Uniti d’America).
 
Pochi anni fa la multinazionale dell’aborto è stata travolta dalle polemiche dopo essere stata accusata di traffico di organi e tessuti di bambini abortiti nelle loro cliniche. Fatti  comprovati da numerosi video girati sotto copertura.
 
Insomma, sin dall’inizio i paladini dell’aborto sapevano perfettamente che questa pratica uccideva una vita innocente eppure non si sono fatti scrupoli nel proseguire causando l’uccisione di milioni di bambini concepiti.
 
Si rimane senza parole dinnanzi a tanta crudeltà.
 
Adesso, però, possiamo dimostrare documenti alla mano che Planned Parenthood sapeva e zittire tutti i suoi complici, anche qui in Italia, sarà più facile.
Letto 1589 volte Ultima modifica il Lunedì, 10 Luglio 2017 21:42

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Cerca

Ritrovaci su Facebook

Unisciti a noi!

Aiutaci a portare avanti la Campagna Voglio Vivere sostenendo le nostre iniziative a favore della vita!

Console Debug Joomla!