Resta collegato

Sabato, 06 Gennaio 2018 23:23

Il coraggio d'essere soli in attesa dell'ora di Dio

Vota questo articolo
(0 Voti)
Samuele Maniscalco
 
 
Se il buon giorno si vede dal mattino allora possiamo dire che il 2018 è iniziato male.
 
Come poter dire altrimenti quando soltanto poche settimane fa il Parlamento ha approvato il Biotestamento, ovvero la via italiana all'eutanasia?
 
Mentre scrivo, non so ancora se il Presidente Mattarella abbia firmato o meno la Legge sulle DAT. La mia speranza è che il nostro appello e quello di altre associazioni siano riusciti nel loro intento.
 
Ma se così non fosse, cosa fare? Dovremo certamente raddoppiare i nostri sforzi!
 
Nell'imminenza della ricorrenza dell'Epifania e con lo sguardo rivolto al panorama italiano, dobbiamo chiedere lo stesso coraggio che animò i Re Magi a mettersi in cammino da soli.
 
Dobbiamo avere il coraggio di proseguire la nostra battaglia anche dopo aver subito le sconfitte più pesanti.
 
Soli nel mondo pagano, ma in attesa della stella, in attesa dell’ora di Dio, quell’ora, per i Re Magi, fu consolatrice: fu il momento in cui nacque il Bambino Gesù.
 
Quell’ora, per noi, deve essere l’ora in cui riusciremo a convincere la maggioranza degli italiani che la vita è sacra, dal concepimento fino alla morta naturale.
 
Comunque vadano le cose, arriverà per tutti noi un momento molto preciso in cui una stella ci dirà che quell’ora tanto attesa è giunta.
Dobbiamo essere pronti per quell’ora, così come lo furono i Re Magi, modelli di fedeltà nei momenti di isolamento.
 
Che il 2018 sia l'anno che da tanto tempo attendiamo.
 
Tanti Auguri di una Santa Epifana.
Letto 531 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Cerca

Ritrovaci su Facebook

Unisciti a noi!

Aiutaci a portare avanti la Campagna Voglio Vivere sostenendo le nostre iniziative a favore della vita!